Ph: @ichoosethemountain

Cosa c’è di più bello di una giornata tra la natura in compagnia del nostro adorato amico a 4 zampe? Scopriamo cosa non deve mancare nello zaino per rispondere alle sue esigenze.

Quante volte, durante un’escursione, avete incontrato avventurieri che si muovono in compagnia dei loro amici a 4 zampe? Tante, questo perché i cani amano uscire all’aria aperta, specie se possono farlo in giro per boschi, per una giornata intera e insieme al padrone.

Le regole del “dog-trekking” non si distanziano molto dalle classiche: conoscere la zona, informarsi sul percorso, essere allenati e godersi la giornata valgono anche in questo caso.

Abbiamo già parlato di come preparare lo zaino da trekking (potete leggere qui le nostre dritte). Oggi parliamo di cosa portare con noi se decidiamo di condividere con il nostro peloso un’avventura tra i boschi!

  1. GUINZAGLIO

Non deve mai mancare (e in Italia è obbligatorio!) anche se il cane è ben educato a muoversi libero: potresti ritrovarti in aree in cui è facile incontrare animali selvatici e, per evitare rischi sia per loro sia per il nostro amico fidato, meglio essere attrezzati. Per un maggior confort del cane e un migliore controllo delle situazioni di emergenza, è preferibile la pettorina al collare.

  1. PALETTA

Sfatiamo il primo mito: non è vero che i suoi bisogni concimano l’ambiente! In secondo luogo, i cani vivono in un ambiente domestico, ambiente diverso dalla natura selvaggia, che potrebbero portare a rilasciare, attraverso i bisogni, dei batteri pericolosi per la fauna selvatica. Armatevi dell’apposito kit oppure tenete sempre un sacchetto a portata di mano!

  1. CIOTOLA

Finalmente si mangia! Avrai avuto cura di preparare gli snack e il pranzo sia per te sia per il tuo cane e di portare tutto il necessario per entrambi. Una ciotola ti servirà per la pausa pranzo del vostro peloso e su internet ce ne sono di tutti i tipi, anche pieghevole, così da salvare lo spazio nello zaino.

  1. ALIMENTAZIONE

Vi ricordate cosa abbiamo detto quando abbiamo parlato di alimentazione durante il trekking (qui!)? Così come per l’uomo, anche il cane avrà bisogno delle energie giuste per affrontare l’escursione, non dimenticando che la sua digestione è più lenta della nostra, motivo per cui è bene che il cane mangi 3 ore prima di partire all’avventura. Armatevi di crocchette o dei suoi snack preferiti da dargli durante il cammino, anche come premi per i tanti sforzi fatti.

  1. IDRATAZIONE

Attenzione ai ruscelli e agli abbeveratoi! Potrebbero essere contaminati da batteri innocui per gli animai selvatici ma che potrebbero causare problemi gastro-intestinali al nostro amico. Porta con te una borraccia apposta per lui e, di tanto in tanto, versa dell’acqua potabile nella sua ciotola.

  1. DOCUMENTI E VACCINAZIONI

Nel caso in cui si abbia in programma un trekking che duri più di un giorno è importante portare con sé il certificato di iscrizione all’anagrafe canina e il libretto sanitario in cui sono riportati i dati del proprietario, del cane, le vaccinazioni e quant’altro. Inoltre, è necessario verificare gli eventuali regolamenti dei mezzi di trasporto per raggiungere la meta.

Buon cammino!