Tra giugno e luglio 2020 Castelluccio torna a splendere e a colorare i Sibillini, tra il Pian Grande e il Pian Perduto. Ecco tutto ciò che dobbiamo sapere per godere di questo imperdibile evento.

NON PERDERTI LE NOSTRE ESCURSIONI PER AMMIRARE LA FIORITURA 2020! CI SAREMO ANCHE NOI 

Escursione 4 Luglio e 5 Luglio 2020

Che cos’è la Fioritura?

La Fioritura è un evento spettacolare e di particolare importanza che, tra la fine di maggio e la metà di luglio, si presenta nell’altopiano di Castelluccio di Norcia, nel cuore del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. La fioritura dell’altopiano non è solo uno spettacolo per gli occhi, ma anche un processo tutto naturale che vive in simbiosi con la regina di Castelluccio di Norcia: la lenticchia. Infatti, secondo il periodo di semina, questa inizia in concomitanza dello sciogliersi della neve: qui le piante vivono in simbiosi con la lenticchia e portano avanti il loro ciclo naturale ognuna con tempi distinti, i quali fanno mutare continuamente i colori degli appezzamenti. I campi non destinati alla semina della lenticchia a loro volta assumono diversi colori, dal verde brillante per il grano al viola tenue per la lupinella. Da qui la geniale idea degli agricoltori i quali, nel rispetto delle possibilità del ciclo dei campi, cercano di variare con i colori il quadro della fioritura.


Quando sarà la fioritura?

Il periodo di fioritura viene costantemente monitorato dagli esperti del posto, i quali hanno contribuito alla creazione di Gallery fotografiche sull’avanzamento dell’evento, dei suoi colori e della sua atmosfera. Non è troppo corretto, quindi, parlare di “tempi di fioritura”, in quanto ogni previsione umana sottostà alle leggi di Madre Natura che, ogni anno, ne va a dettare le tempistiche.

Ad ogni modo, si dice che la fioritura 2020 sarà incredibilmente spettacolare: anche se le piogge che hanno colpito la regione (e il paese in generale) nelle ultime settimane hanno portato ad un leggero ritardo, comunque hanno contribuito ad avere degli effetti dirompenti sulle specie floreali. Giovanni Coccia, presidente della cooperativa dei coltivatori della lenticchia e portavoce degli agricoltori di Castelluccio qualche giorno si è espresso alla stampa ribadendo quanto la fioritura sia imprevedibile e quanto cambi di giorni in giorno: “In questo momento domina il giallo della senape selvatica” precisa, “ma nel fine settimana avremo papaveri e margherite, quindi tanto rosso e bianco. Poi arriverà anche il blu del fiordaliso e il bianco dei narcisi a fare da contrasto con il viola delicato del fiore della lenticchia. A fine mese, sarà un’esplosione di colori”.

Regolamenti e aree di sosta: cosa dobbiamo sapere per ammirare la fioritura.

Dopo il terremoto del 2016, che distrusse quasi interamente il borgo di Castelluccio, venne imposta la chiusura a più riprese della strada provinciale 136 che porta da Castelsantangelo sul Nera a Castelluccio, collegando così Marche ed Umbria. Finalmente, però, quest’estate l’Ente Parco Nazionale dei Monti Sibillini ha dato il via libera all’accesso al piano dal 17 giugno al 31 luglio, andando a disporre 760 parcheggi temporanei in vista proprio della fioritura. Tutto ciò, rende più agevole l’accesso ad escursionisti e visitatori.

In particolare:

  • Per le auto: è prevista la sosta gratuita dal lunedì al venerdì, mentre il parcheggio sarà a pagamento il sabato e la domenica, festivi e prefestivi.

5€ per autovetture e motocicli AL GIORNO

  • Per i Camper: la sosta è possibile dal lunedì al giovedì solo nelle ore diurne, dalle 6 alle ore 20; dal venerdì alla domenica la sosta sarà a pagamento e consentita in maniera continuativa, comunque fino a un periodo massimo di 48 ore. È VIETATO OCCUPARE IL SUOLO CON TAVOLI, TENDE, GAZEBO E VERANDE: il permesso si limita alla sosta.

10€ per camper AL GIORNO.

Gli enti competenti garantiscono costantemente un’adeguata ATTIVITÀ DI SORVEGLIANZA, CONTROLLO E INFORMAZIONE.

Fioritura: divieti ed istruzioni per l’uso.

Le attività che si possono svolgere a Castelluccio sono molteplici e con poche e semplici regole di condotta volte a proteggere e rispettare la fioritura sarà possibile godere del suo immenso spettacolo.  È VIETATO ASSOLUTAMENTE CALPESTARE I FIORI: niente foto al centro della piana e selfie distesi sul prato. Non si può, ovviamente, parcheggiare sopra il piano né tenere un pic nic tra i fiori. Per ogni dubbio, rivolgersi sempre agli enti di vigilanza e alle guide naturalistiche.

Il ricordo della fioritura rimarrà impresso nel vostro cuore in maniera indelebile: noi abbiamo scelto di sostenere Norcia e l’Italia post pandemia (leggi perché l’Italia e il turismo hanno bisogno di noi) e abbiamo organizzato due escursioni meravigliose e diverse.

Il 4-5 Luglio 2020 non perderti l’escursione organizzata da Cammini d’Italia per ammirare questo indimenticabile spettacolo.

Vi aspettiamo, i posti sono limitati!

Cammini d’Italia

Maria Chiara Tribulini