Come organizzare un cammino

Dopo aver illustrato nel mio articolo precedente 10 buoni motivi per mettersi in cammino, oggi vi darò
qualche indicazione pratica sull’organizzazione di un viaggio a piedi itinerante.

1) SCEGLIERE L’ITINERARIO

Se è la vostra prima esperienza, innanzitutto vi consiglio di scegliere con attenzione l’itinerario. Meglio
privilegiare un percorso semplice, provvisto di segnaletica, con tappe non troppo lunghe. Una soluzione
ideale può essere il Cammino di Oropa, che ho progettato con un occhio di riguardo per chi deve affrontare il suo primo viaggio a piedi, ma possono andare bene anche tratti semplici della Via Francigena, o la Via
Francisca del Lucomagno, programmando tappe da 15 o al massimo 20 km.

Zaino trekking
Come organizzare un cammino

2) SCEGLIERE L’ATTREZZATURA

Scegliete quindi con cura l’attrezzatura. Dovrete concentrare la vostra attenzione (e i vostri investimenti)
sui tre cardini attorno ai quali ruoterà il successo del vostro viaggio: zaino, scarpe, calze. Sono le uniche tre
componenti per cui non dovrete badare a spese. Vi consiglio di acquistarle in un ottimo negozio di articoli da montagna, gestito da persone che sappiano cos’è un cammino e che siano in grado di consigliarvi in modo professionale, non nelle catene della grande distribuzione.

3) COSA METTERE NELLO ZAINO

Non pensate a cosa dovrete portare nello zaino, ma a cosa potrete lasciare a casa: l’esercizio più difficile e più interessante per i neo-viandanti consiste nell’imparare ad essere frugali. Il piacere del camminare sarà
inversamente proporzionale al peso dello zaino, dovrete privilegiare indumenti tecnici e portare con voi
solo ciò che è realmente indispensabile.

4) ALLENAMENTO

Iniziate quindi ad allenarvi, prima con qualche escursione di giornata di lunghezza crescente e poi affrontando un cammino di due giornate consecutive, con un pernottamento. Caricando lo zaino con le stesse cose che programmate di portare con voi per il vostro “vero” viaggio collauderete l’attrezzatura, imparerete a regolare lo zaino e capirete se è troppo pesante.

Nei miei prossimi articoli vi darò indicazioni più precise, intanto iniziate a sognare il vostro “primo passo”!

Alberto Conte Movimento Lento

ALBERTO CONTE

Alberto Conte si occupa da circa 20 anni della divulgazione del viaggio lento, a piedi e in bicicletta, collaborando con alcuni tra i principali enti di promozione turistica italiani. É presidente dell’Associazione Movimento Lento, e fondatore e direttore della società ItinerAria.

 

LEGGI ANCHE…