Si chiama “Netwalking” ed è un’innovativa alternativa ai tradizionali convegni medici per discutere di temi medico-scientifici in movimento, camminando o facendo trekking. L’idea è promossa da Geopharma, azienda farmaceutica specializzata nel campo della nutraceutica, che ha chiamato a raccolta medici e operatori sanitari nei Sassi di Matera.

Dopo i lunghi mesi della pandemia che hanno visto impegnati sul fronte medici e operatori sanitari, ormai assuefatti da oltre un anno di riunioni virtuali su piattaforme tecnologiche di comunicazione e webinar, anche i convegni medici tradizionali cedono il passo a nuove modalità di networking, magari approfittando delle ultime miti giornate di autunno.

Tra i sassi di Matera

Presentazione del tema da affrontare durante il Netwalking

“L’idea – spiega Leonardo Lattaruli, Amministratore Delegato di Geopharma, azienda promotrice del format – è quella di offrire una nuova modalità di confronto che unisca il piacere di una passeggiata a contatto con la natura alla possibilità di discutere e dialogare su temi di interesse medico-scientifico, ed è per questo che invitiamo gli operatori sanitari ad affrontare gli argomenti di discussione in modalità cammino”.

Quella del Netwalking è una proposta innovativa e accattivante, ma soprattutto piacevole, non competitiva e adatta a tutte le gambe. A piedi, infatti, si ragiona meglio, tanto più se ispirati da un paesaggio unico al mondo come i Sassi di Matera.

Sabato scorso a Matera i medici e operatori sanitari partecipanti al Netwalking organizzato da Geopharma in collaborazione con la Community Cammini d’Italia, hanno affrontato durante il loro percorso il tema “La Nutraceutica come strumento per integrare e potenziare le strategie terapeutiche convenzionali”.

Facilitatore del workshop itinerante, sul tema “La nutraceutica come strumento per integrare e potenziare le strategie terapeutiche convenzionali”, è stato il Prof. Arrigo F.G. Cicero  (Docente di Scienze e Tecniche Dietetiche Applicate, Presidente della Società Italiana di Nutraceutica (SINut), Professore associato di nutrizione umana – Alma Mater studiorum – Università di Bologna). L’invito è stato riservato a medici e operatori sanitari, che durante il percorso di trekking sono stati accompagnati da una guida ambientale escursionistica tra i rioni dei Sassi di Matera.

Quella di Matera è la quarta tappa del Netwalking, dopo gli appuntamenti di maggio a Castel del Monte e ad ottobre in valle d’Itria sul tema dell’aderenza terapeutica, guidati dal professor Carlo Ranaudo, docente di farmaco-economia presso il Dipartimento di Farmacia dell’Università degli studi Salerno, e di fine settembre in Salento sull’approccio multimodale nella gestione del dolore cronico, guidato dal dottor Felice Spaccavento, Specialista in Medicina Interna e Specialista in Anestesia e Rianimazione e terapia del dolore, Responsabile U.O.C. Cure Palliative ASL Bari

Trekking in Salento, tappa del Cammino del Salento

Trekking Urbano ad Alberobello, tappa della Rotta dei due Mari

«L’idea del Netwalking che si è svolto a Matera è quella di creare un momento di aggregazione sociale e scientifica fra esperti del settore sanitario, che preveda uno scambio di opinioni ed esperienze sul tema specifico della nutraceutica per la preservazione della salute umana, partendo da una condivisione di aggiornamenti di letteratura scientifica per poi camminare verso una meta – spiega il professor Arrigo Cicero – Il cammino in questo setting non è stato solo virtualmente un insieme di passi verso la conoscenza ma anche un cammino verso una meta reale, sfruttando per una volta l’unità corpo-mente».

Geopharma, azienda leader nello sviluppo e commercializzazione di soluzioni nutraceutiche per contrastare il dolore osteoarticolare e neuropatico, opera da 20 anni nel settore della prevenzione e ha fondato la sua mission sul contributo fondamentale della Nutraceutica per rallentare lo sviluppo delle patologie cronico degenerative e influenzare in modo positivo il processo naturale di invecchiamento.