INFORMAZIONI


 

Lunghezza: 638 km

Tappe: 38 (con due varianti)

Tempo di percorrenza: 44 giorni

Partenza: Mozia

Arrivo: Kamarina

Difficoltà: mediamente impegnativa

Dislivello medio: 6%

Periodo migliore: Ottobre/ novembre- marzo/aprile 

Segnaletica: In corso di completamento

Percorribile in bici: 

Percorribile a cavallo: 

Accessibilità: alcuni tratti del cammino sono percorribili da persone affette da disabilità

Prezzo medio: 20/25 euro al giorno

Tipologia percorso: 52.5% su manto stradale (335 su 638 km

TAPPE


 

Tappa 1: Mozia – Paceco

Tappa 2: Paceco- Dattilo

Tappa 3: Dattilo- Bruca

Tappa 4: Bruca- Angimbè

Tappa 5: Angimbe- Calatafimi

Tappa 6: Calatafimi- Salemi

Tappa 7: Salemi- Rampinzeri

Tappa 8: Rampinzeri- Poggioreale

Tappa 9: Poggioreale- Contessa E.

Tappa 10: Contessa- Corleone

Tappa 11: Corleone- Prizzi

Tappa 12: Prizzi- Castronovo

Tappa 13: Castronuovo- Marcato Bianco

Tappa 14: Marcato Bianco- Vallelunga

Tappa 15: Vallelunga- Resuttano

Tappa 16: Resuttano- Alimena- Villapriolo

Tappa 16b: Resuttano- Villapriolo

Tappa 17: Villapriolo- Villarosa

Tappa 18: Villarosa- Calascibetta

Tappa 19: Calascibetta- Enna

Tappa 20: Enna- Pergusa

Tappa 21: Pergusa- Valguarnera

Tappa 22: Valguarnera- Morgantina

Tappa 23: Morgantina- Ramacca

Tappa 24: Ramacca- Palagonia

Tappa 25: Palagonia- Mineo

Tappa 26: Mineo- Grammmichele

Tappa 27: Grammichele- Licodia 

Tappa 28: Licodia- Vizzini

Tappa 29: Vizzini- Buccheri

Tappa 30: Buccheri- Ferla

Tappa 31: Ferla- Sortino

Tappa 32: Sortino- Cassaro (via Anapo)

Tappa 32b: Sortino- Pantalica- Cassaro

Tappa 33: Cassaro- Palazzolo

Tappa 34: Palazzolo- Giarratana

Tappa 35: Giarratana- AS Chiaramonte

Tappa 36: AS Chiaramonte- Comiso

Tappa 37: Comiso- Donnafugata

Tappa 38: Donnafugata- Camarina- Scoglitti

STORIA


Antica Trasversale Sicula, un cammino di oltre 600 chilometri tracciato seguendo gli studi degli archeologi Biagio Pace (1889-1955, uno dei fondatori della scuola di Topografia Antica italiana e ordinario de «La Sapienza») e Giovanni Uggeri (professore emerito della stessa Università) che hanno individuato un reticolo di Trasversali Sicule almeno del periodo greco che collegavano Kamarina alle principali città greche, indigene e puniche della Sicilia orientale e occidentale, lungo il quale, nella plurimillenaria storia isolana, sono passati sale, grano, olio, vino, miele e zolfo, uomini e idee. Il percorso, oggi costituito da un insieme di antiche trazzere o ex strade ferrate, è stato studiato e ritracciato tra il 2016 ed il 2017 da un gruppo di archeologi e appassionati camminatori confluiti nell’Associazione “Trasversale Sicula” che lo ha ripercorso, mappato e geo-referenziato, grazie alla collaborazione con il LabGIS dell’Osservatorio Turistico Regionale Siciliano, individuando i principali punti d’interesse culturale e naturalistico. Questo cammino, che attraversa la Sicilia e la raggiunge nel suo entroterra più profondo, è forse uno dei pochi al mondo che colleghi così tanti siti d’inestimabile valore: Kamarina, Pantalica, Akrai, Palikè, Morgantina, il lago di Pergusa e la Rocca di Cerere, Grotte della Gurfa, il Kassar di Castronovo, Hippana, Entella, Mokarta, Segesta e Mozia. Ma non solo: la Trasversale

ha rivelato agli studiosi e appassionati che l’hanno ripercorsa tutte le complessità dei suoi paesaggi e le molteplicità dei suoi dialetti, lingue e tradizioni, queste ultime magnificamente espresse nella varietà e qualità dei prodotti e della cucina locale.  Tali valenze sono state suggellate nel 2018 con l’organizzazione del 1° Cammino Internazionale dell’Antica Trasversale Sicula patrocinato dal Mibac e dall’Assessorato Regionale al Turismo e che ha coinvolto giornalisti, scrittori, scuole e appassionati camminatori provenienti da molte regioni d’Italia e dall’Estero.

ACCOGLIENZA


La lista delle accoglienze è in corso di preparazione, per tutte le informazioni è possibile far riferimento all’associazione di riferimento che sarà felice di supportarvi nelle scelte delle accoglienze.

CONTATTI


 Associazione “Trasversale Sicula”

INDIRIZZO: Via San Martino 447, 97019 Vittoria (RG);

Email: trasversalesicula@gmail.com

SITO WEB: trasversalesicula.it; Presenti anche su Facebook e Instagram 

Periodo Consigliato

Il periodo migliore per percorrere l’Antica Trasversale Sicula sono da marzo ad aprile e da ottobre a novembre, cercando di evitare temperature troppo elevate che potrebbero rendere particolarmente faticoso e rischioso il cammino. 

Percorso in tenda

É possibile posizionare le tende nella maggior parte dei territori comunali attraversati, previ autorizzazione e coordinamento con le autorità locali e/o associazioni.

Acqua

Attraversando paesi e borghi l’acqua è reperibile perlopiù ad ogni inizio e fine tappa, sebbene esistano alcune tappe con possibilità di fonti d’acqua.

Flora e fauna

Più di cento specie floreali e faunistiche endemiche, 271.005 ettari di natura protetta: questo il patrimonio naturalistico della Sicilia attraversato lungo l’Antica Trasversale Sicula in ben 8 aree naturali protette.

Descrizione

IL Cammino “Di qui passò Francesco…con le ali ai piedi” è il primo cammino francescano nato in Italia che ripercorre i passi di San Francesco d’Assisi dal luogo delle Stimmate, La Verna in Toscana fino a Monte Sant’Angelo in Puglia dove lui si recò in pellegrinaggio.

L’itinerario attraversa 6 regioni d’Italia: Toscana, Umbria, Lazio Abruzzo, Molise e Puglia e nella sua totalità è un percorso di circa 900 km.

 

Entrambi i percorsi sono fattibili anche per i ciclisti, e dalla 7a edizione della guida “Di qui passò Francesco” in questo tratto c’è anche il percorso specifico per cavalli e mountain bike. La guida descrive inoltre tutte le accoglienze specifiche per gli animali e i percorsi pensati specificatamente per loro. L’intero cammino è segnato da volontari con frecce e Tau gialli (il Tau è la firma di San Francesco).

Il fondo stradale è composto da circa 1/3 sentiero, 1/3 strada bianca 1/3 asfalto.

Inoltre, potrete ricevere la mappa Gpx sempre rivolgendovi e-mail jacopadue@yahoo.it.

 

I maggiori pericoli derivanti dalla fauna selvatica sono soprattutto i cinghiali, un occhio di riguardo anche ai cani pastori che controllano le greggi.

Non è un percorso progettato per un’avventura in tenda in quanto è ben poco attrezzato.

I prezzi medi sono di circa 25/30 euro per dormire a notte, a volte anche ad offerta.

Potrete ottenere le credenziali scrivendo una e-mail a jacopadue@yahoo.it  fornendo il nome e cognome dei partecipanti che la richiedono e un indirizzo fisico dove poterle inviare.

I costi delle credenziali sono ad offerta e vanno a beneficio dell’associazione per il mantenimento del cammino che non ha altre forme di sovvenzione. La credenziale si timbra nei luoghi di sosta, nelle chiese e nei comuni delle varie tappe.  

Si consiglia ai principianti o a chi non vuol affrontare lunghe tratte, di dividerlo in trances di 3/4 giorni anche con bambini, visto che la maggioranza delle tappe sono divisibili in due e sono percorribili anche dai più piccoli specialmente su “Di qui passò Francesco”.

Il cammino prevede anche accoglienze per i nostri amici a quattro zampe (ospitalità e suggerimenti sono presenti nella 7° edizione della guida).

IL LOGO DEL CAMMINO

Il logo dei due cammini “Di qui passò Francesco” e “Con le Ali ai Piedi”

IL LOGO DELL' ASSOCIAZIONE

L’Associazione Amici del Cammino – Di qui Passò Francesco

Come fare lo zaino

OGGETTOPESO

DOVE PRENDERLO

   
Guida180 gAmazon
Zaino 1,7 kgDecathlon
Maglia Tecnica (3/4)350 gDecathlon
Calzini tecnici (3/4)100 gDecathlon
Mutande (3/4)100 gCasa
Infradito (consigliati)100 gCasa
Pantaloni tecnici lunghi 120 gDecathlon
Poncho350 gDecathlon
Asciugamano (microfibra) 100 g Decathlon
Beauty case e kit medico 300 g Casa
Torcia frontale  200 g  Decathlon
Powerbank 10000 mAh 200 g Amazon
Posate 100 g Casa
cordino e/o fascette 200 g Casa
Mollette e spille da balia 50 g Casa
Caricatore cellulare 30 g Casa
Coltellino svizzero 60 g Amazon
 TOTALE  5 kg  

*Considerando di avere anche cibo e acqua il peso dello zaino diventa superiore inoltre l’acqua e il cibo vengono man mano consumati, quindi lo zaino sarà sempre più scarico. 

Annunci