COME PREPARARE UNO ZAINO DA TREKKING

COME PREPARARE UNO ZAINO DA TREKKING

Troverete consigli utili su come predisporre il vostro zaino da trekking

Lo zaino da trekking è la casa del viandante ed è inutile dire che allocare bene gli oggetti al suo interno possa rendere il nostro cammino un’esperienza unica piuttosto che un inferno, per questo è bene prestare molta accortezza nel prepararlo.

Chiunque voglia mettersi in cammino dovrà fare i conti con il peso dello zaino, che sollecita la schiena e tutte le articolazioni del nostro corpo, quindi renderlo leggero ed essenziale diventa di fondamentale importanza.

Ci sono molte opinioni, anche contrastanti sul peso dello zaino e generalmente dipende molto anche dal peso corporeo, dall’allenamento, dalla struttura fisica e della resistenza a questa tipologia di sforzo. Generalmente il peso ideale dello zaino da trekking si aggira intorno al 10% del peso corporeo anche se è una percentuale abbastanza approssimativa, visti i fattori precedentemente elencanti che sono prettamente soggettivi.

Se volete fare una breve escursione o comunque mettervi in cammino per 2 o 3 giorni portatevi l’essenziale, quindi uno zaino da 10-20 litri. Noterete però che all’aumentare della lunghezza e della durata del cammino lo zaino da trekking da dover utilizzare sarà sempre più scarico. È logico pensare che se vorrete mettervi in cammino per un mese sarà bene portarsi un carico relativamente leggero, poiché lo sforzo da sostenere sarà più lungo e quindi uno zaino più scarico vi consentirà di sollecitare meno schiena e articolazioni, mentre per un cammino di 5 giorni potrete portarvi anche un carico relativamente più pesante, comunque rimanendo poco al di sopra del 10% del vostro peso corporeo.

Per esempio, per un cammino come la Via degli Dei (130 km), piuttosto impegnativo in alcune tratte, potrete portarvi un 40 lt, invece per un cammino nettamente più lungo come potrebbe essere la Via Francigena (1000 km), vi consigliamo di abbassare la capienza al di sotto dei 40, se riuscite, intorno ai 20 lt sarebbe perfetto.

Una volta alleggerito lo zaino, bisogna indossarlo correttamente.
Uno zaino non deve scaricare troppo peso sulle spalle, ma deve scaricalo soprattutto sul bacino. Per questo motivo la “cintura” deve essere stretta il più possibile, poco sopra le anche. Gli spallacci devono servire soprattutto per tenere lo zaino attaccato alla schiena ed evitare che si muova: ogni movimento inutile dello zaino consuma energia, e va quindi evitato.
Gli zaini da trekking più sofisticati sono provvisti di regolazioni per adattarsi all’altezza della persona, e per avvicinare la parte superiore del sacco alla schiena, entrambe utilissime.

Gli oggetti pesanti devono sempre stare più in fondo ed inoltre lo zaino deve essere perfettamente simmetrico.zaino trekking

Bisogna essere pronti all’eventualità di incontrare il maltempo lungo il percorso, quindi proteggere lo zaino con l’apposita copertura impermeabile e inserire tutto il contenuto in sacchetti di plastica, nel caso in cui le piogge siano intense e continuative. Un consiglio molto utile è di dividere il contenuto dello zaino per reparti. Quindi ad ogni reparto una busta. Per reparti intendiamo gli oggetti divisi per categorie: elettronica, sicurezza, abbigliamento farmacia etc.

 

Vediamo ora altri suggerimenti utili per ridurre al minimo il peso del vostro zaino:

  • Scegliere uno zaino da trekking di buona qualità, che abbia un peso relativamente leggero e sia piuttosto resistente, quindi vi consigliamo di spendere qualcosa in più sullo zaino visto che è l’oggetto cardine del vostro cammino;
  • Scegliete sacco-letto leggero e compatto;
  • Evitate l’uso del cotone e delle fibre naturali, sostituendoli con abbigliamento tecnico sintetico; potete trovarli anche a prezzi piuttosto contenuti (vi consigliamo di spendere qualcosina in più per le calze, visto che ne risparmierete in prodotti specifici per le vesciche);
  • Asciugamano rigorosamente in microfibra.
   

SIMMETRIA DEGLI OGGETTI

è fondamentale importanza cercare di distribuire il peso simmetricamente sullo zaino da trekking

zaino trekking

DISTRIBUZIONEDEL PESO

Lasciate gli oggetti più leggeri nella parte superiore per concentrare il peso nella zona del bacino

SCEGLIETE LA QUALITA'

E’ importante scegliere uno zaino di ottima qualità, sia per il peso intrinseco dello zaino, ma soprattutto per i comfort e le regolazioni personlizzabili

zaino trekking

Vi proponiamo un esempio di zaino per affrontare un cammino di 4/5 giorni

Non si considerano indumenti indossati e oggetti che non vengono messi all’ interno.

OGGETTOPESODOVE PRENDERLO
Guida180 grAmazon
Zaino1,3 kgNegozio
Maglia tecnica166 grNegozio
Calzini tecnici (2)70 grNegozio
Mutande (2)75 grCasa
Infradito (consigliati)100 grCasa
Pantaloni tecnici120 grNegozio
Poncho350 grNegozio
Asciugamano (microfibra)100 grNegozio
 300 grCasa
Torcia frontale200 grNegozio
Powerbank 10000 mAh200 grAmazon
Posate da campeggio100 grAmazon
cordino e/o fascette200 grCasa
Mollette e spille da balia50 grAmazon
Caricatore smartphone30 grCasa
Coltellino svizzero60 grAmazon
Sapone Marsiglia250 grAmazon
Sacco-letto650 grNegozio

Materassino

Borraccia 

210 gr

150 gr

 

Amazon

Acqua e cibo

3 kg 

 

TOTALE

 

8 kg

Annunci