Una tappa insieme sulla Romea Strata coinvolge i comuni di Bassano Romano e Sutri, associazioni locali, proloco, strutture ricettive, ristorative e artigianali. Lo scopo? Far conoscere il territorio a camminatori e appassionati, promuovendolo integralmente. L’evento è gratuito, ma mi raccomando, i posti sono limitati!

Ecco cosa faremo!

Partendo da Sutri, la tappa sulla Romea Strata ci condurrà attraverso un affascinante viaggio di 8 km verso Bassano Romano. Lungo il percorso, oltre alle bellezze naturali del Lazio, ci immergeremo nella storia etrusca visitando l’anfiteatro e le necropoli di Sutri, risalenti al II-I secolo a.C.

Una tappa rigenerante sarà alle sorgenti termali del vulcanetto. Arrivati a Bassano Romano, al Monastero di San Vincenzo, ci attende un gustoso ristoro con panini con porchetta o con verdure grigliate e assaggi di prodotti tipici locali. Dopo il pranzo, continua l’esplorazione con la visita del monastero e dei mercatini locali, seguita dal ritorno a Sutri tramite navetta, disponibile nell’intervallo di tempo tra le 15.00 e le 17.00.

SCHEDA TECNICA DEL PERCORSO

I luoghi magici dell’esperienza

Anfiteatro di Sutri

L’anfiteatro di Sutri è un monumento archeologico romano. La struttura è costruita in tufo e risale ad un periodo compreso tra la fine del II secolo ed il I secolo.

Sorgenti Termali del Vulcanetto

Si tratta di fonti sorgenti di acqua sulfurea ancora poco conosciute che si trovano a metà strada della tappa che percorreremo.

Necropoli di Bassano Romano

Le necropoli di Bassano Romano sono uno degli esempi più consistenti di tombe rupestri di età romana della regione.

Monastero di San Vincenzo

Il monastero di San Vincenzo fa parte della Congregazione silvestrina, fondata da san Silvestro nel monastero di monte Fano.

Compila il modulo qui sotto per attivare il promemoria

La tua iscrizione non può essere convalidata.
Hai appena attivato il promemoria per Una Tappa Insieme. Riceverai una email quando le iscrizioni saranno aperte!

Attiva il promemoria!

La Romea Strata

La Via Romea Strata in Italia si estende per 1.400 km, coinvolge 7 regioni (Friuli Venezia Giulia, Trentino-Alto Adige, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Lazio), 224 comuni, 40 siti UNESCO, 20 Miliarium (luoghi giubilari) e oltre 150 realtà fra Associazioni, Enti, Fondazioni e Università.

La parte italiana della Via Romea Strata si compone di 10 Vie che riprendono il nome delle antiche vie romane. Il cammino principale parte dal Tarvisio, dove inizia il tratto denominato Via Romea Allemagna che, attraversando il Friuli Venezia Giulia da nord-est a sud- ovest, arriva all’antica città romana di Concordia Sagittaria, in Veneto, dove prende il nome di Via Romea Annia. In Emilia Romagna e Toscana la Romea Strata prosegue con il nome dell’antica via Romea Nonantolana Longobarda per poi incontrare a Fucecchio la Via Francigena fino a Buonconvento. Da qui prosegue verso il Lazio fino ad arrivare a Roma. L’evento sarà l’occasione per raccontare il progetto di rimappatura proprio del tratto tosco-laziale della Romea Strata che da Buonconvento conduce alla Città Eterna. Un obiettivo molto ambizioso volto alla valorizzazione di questo itinerario e del territorio attraversato.

Vi sono poi tre diramazioni internazionali della Romea Strata che si costituiscono come ingressi alternativi in Italia (da Miren, Passo Monte Croce Carnico e Passo Resia) ed altre tre diramazioni nazionali da Verona, Bassano del Grappa ed Enego che confluiscono tutte nel cammino principale fino a raggiungere la meta, Roma.

L’evento sarà l’occasione per presentare il progetto di rimappatura del tratto tosco-laziale della Romea Strata che da Buonconvento conduce alla città eterna. Un obiettivo molto ambizioso volto alla valorizzazione di questo itinerario e del territorio attraversato.

Promosso e organizzato da

Co-organizzatori

Si ringraziano