Info Tappe Storia Accoglienza Mappa Contatti Info

INFORMAZIONI


 

ITINERARIO BASSO/ALTO

 

Lunghezza: 106 km – 100 km

Tappe: da 5 a 7 – 5

Tempo di percorrenza: 35 h – 40 h

Partenza: Madonna di Campiglio

Arrivo: Trento

Difficoltà: facile / media 

MTB:

Tappe

TAPPE


 

ITINERARIO BASSO (5 giorni)

 

TAPPA 1 – MADONNA DI CAMPIGLIO – CADERZONE TERME/BOCENAGO   TAPPA 2 – CADERZONE TERME/BOCENAGO – SAONE (via Tione di Trento)   TAPPA 3 – SAONE – SAN LORENZO IN BANALE   TAPPA 4 – SAN LORENZO IN BANALE – MONTE TERLAGO/VALLENE   TAPPA 5 – MONTE TERLAGO/VALLENE – TRENTO    

ITINERARIO ALTO 

  TAPPA 1 – MADONNA DI CAMPIGLIO – S.ANTONIO DI MAVIGNOLA   TAPPA 2 – SANT’ANTONIO DI MAVIGNOLA – PASSO DAONE   TAPPA 3 – PASSO DAONE – ANDOGNO   TAPPA 4 – ANDOGNO – MONTE TERLAGO/VALLENE   TAPPA 5 – MONTE TERLAGO/VALLENE – TRENTO Storia

STORIA


 

Il Cammino di San Vili  prende il nome dal vescovo e martire di Trento, Vigilio appunto. La leggenda narra che il vescovo morì il 26 giugno del 405 d.C. a Spiazzo in Val Rendena, mentre era in viaggio per diffondere la parola di Dio nelle Valli Giudicarie. Durante una delle sue orazioni contro i riti estivi che venivano predicati in quel luogo fu contestato e colpito violentemente dal lancio di zoccoli che fecero precipitare il vescovo nel fiume vendendo trascinato via dalla corrente. La Pieve di Spiazzo dedicata a Vigilio fu costruita proprio su un masso in riva al fiume per ricordare la sua memoria.  Un’ architettura suggestiva è la chiesetta in riva al Sarca a Tione, che ricorda il luogo dove secondo la leggenda il corpo del vescovo fu depositato dalla corrente.


Vigilio, di origini romane, era un uomo di profonda cultura e devoto a Dio. Fu nominato vescovo in giovane età ed iniziò una vera e propria opera di evangelizzazione nelle valli trentine dove diffondeva il credo cristiano. Il vescovo inoltre venne aiutato nell’evangelizzazione da tre giovani Martirio, Sisinio e Alessandro che si stabilirono a San Zeno in Anaunia, ma anche loro trovarono la medesima fine del vescovo. 
L’itinerario seguito da Vigilio e dai cristiani trentini che ne riportarono il corpo in città con il corteo funebre, corrisponde al vecchio passaggio del Bus de Vela, raggiunto da Tione attraverso Ragoli, Stenico, Banale, Ranzo e il Vezzanese. 

Svariate lungo la via, sono le architetture che ricordano Vigilio, vescovo che morì per diffondere gli ideali in cui credeva. 

Accoglienza

ACCOGLIENZA


Il cammino di San Vili è fornito di numerose strutture dove poter alloggiare al termine di ogni tappa. B&B, hotel, camping e tante altre strutture sono presenti lungo l’itinerario. 

Per trovare tutte le strutture sul Cammino di San Vili clicca sul bottone qui sotto. 

Mappa

MAPPA


 

 

Cammino di San Vili

Contatti

CONTATTI


 

SITO WEB: www.camminosanvili.it

 

E-MAIL : reteriserve@bimsarca.tn.it

 

SEDE DEL TIONE DI TRENTO
Viale Dante, 46 – 38079 Tione di Trento (TN)
Tel. e Fax 0465/321210

 

RECAPITI TELEFONICI

335 8074220
333 4567980

Descrizione

 Il Cammino di San Vili è uno storico tragitto che ripercorre i passi del vescovo e martire San Vigilio, patrono di Trento.

Il percorso parte da Madonna di Campiglio per arrivare a Trento (percorribile anche nel senso opposto) e può essere suddiviso in due itinerari, quello basso e quello alto.
Il primo è più adatto a viaggiatori che vogliono godersi un cammino rilassato attraverso i paesi del fondovalle, senza troppo dislivello. Il secondo è per gli amanti dei percorsi montani, prevedendo una quota maggiore ed un dislivello più accentuato. 
L’itinerario basso è lungo 106 km e può essere percorso in 5, 6 o 7 giorni, dipende dalle esigenze e dalle capacità. L’itinerario di 5 giorni non prevede comunque tappe più lunghe di 21 km. 

Quello alto viene anch’esso percorso in 5 giorni per una lunghezza totale di 110 km con un dislivello che tocca anche i 1.100 metri durante la quarta tappa. 

Il sentiero  Alto è completamente segnato con segnaletica bianca e rossa, quello Basso è segnato solo in alcuni tratti.

 

NB: Il Cammino di San Vili essendo in Trentino non presenta particolari difficoltà nel trovare acqua lungo il tragitto

 

Come preparare lo zaino per il Cammino di San Vili


• Zaino (capienza sui 35-40 litri, meglio con lo schienale anatomico e il
cinturone imbottito) e copri-zaino impermeabile;

• Scarponi da escursionismo/trekking;

• Maglioncino/pile;

• Cappellino da sole/berretto leggero;

• Giacca a vento;

• Pantaloni lunghi alle caviglie (no blue jeans);

• Ricambi (biancheria, calze, magliette);

• Borraccia;

• Soldi e documenti personali;

• Occhiali da sole;

• Crema protettiva;

• Un paio di scarpe leggere (sandali o ciabatte);

• Mini kit di pronto soccorso (forbicine, bende, cerotti di varia misura
e antivescica, pinza leva zecche, farmaci…)

• Un asciugamano leggero;

• Bastoncini da trekking.

Si raccomanda in tutti i casi di non portare zaini superiori al 10% del
proprio peso corporeo

Cammino di San Vili
Cammino di San Vili
93-Larzana_Tarcisio Deflorian (2)
72-Sarca-Brenta_Pinzolo_Tarcisio Deflorian (2)
90-Iron_Tarcisio Deflorian
O300, LARZANA-MONTAGNE
72-Sarca-Brenta_Pinzolo_Tarcisio Deflorian (1)
64-Caderzone-Parcoagricolo_Tarcisio Deflorian
45-seo-Tarcisio Deflorian
37-Moline_Tarcisio Deflorian
copyright Foto Corradi Maurizio
DSC_0193
DSC_7162 M.Miori
estate-caderzone-masi-Bisti-HD (1)