Lungo il Percorso delle 7 Pietre in Basilicata

Il Percorso delle 7 Pietre è un sentiero lungo 2 km che si snoda lungo un antico sentiero contadino, unendo due piccoli gioielli: Castelmezzano e Pietrapertosa. Si trova in Basilicata, vicino alla bellissime Dolomiti Lucane!

Tutti i dettagli del Percorso delle 7 pietre

PartenzaCastelmezzano
ArrivoPietrapertosa
Dislivello+229
Tempo1.30h
DifficoltàT

La camminata si sviluppa su quote variabili: da 920m a Pietrapertosa scende fino a 660m nella valle attraversata dal torrente Caperrino e risale a 770m a Castelmezzano. Si può percorrere in entrambi i sensi, quindi è indifferente il punto di partenza.

È un percorso letterario ispirato dai racconti, tramandati oralmente fra le generazioni, su cui si fonda il testo Vito ballava con le streghe di Mimmo Sammartino.

Il sentiero è composto da sette tappe, dove in ognuna è previsto uno spazio in cui è presente l’opera artistica in pietra di una delle sequenze del racconto. Su ognuna di queste è indicata una parola: destini, incanto, sortilegio, streghe, volo, ballo, delirio. Da questo ne deriva il nome “sette pietre”.

Durante la passeggiata, troveremo diverse diramazioni di sentieri. Troveremo, infatti, l’inizio delle due vie ferrate (ferrata di Salemm e Ferrata di Marcirosa) e il Ponte Nepalese, che richiedono l’attrezzatura di sicurezza e una giusta preparazione.

“C’è una storia di pietra lunga duemila metri e anche di più. E’ una storia di racconti e di visioni. Di segni impressi lungo il percorso delle sette pietre. Dice di quelle donne, le masciare, che si ungevano con l’olio fatato raccolto nella cavità di un albero di ulivo. Dice di quando attraversavano la notte sulla groppa di cani bianchi. Dice di Vito, il contadino, e di quando, preso da fattura d’amore, ballava con le streghe.” Mimmo Sammartino

Consigli utili sul percorso

Nonostante il percorso delle 7 pietre sembra una camminata abbastanza semplice, non bisogna sottovalutarlo né prenderlo alla leggera. Ma con piccole soste si può affrontare tranquillamente. Si consigliano comunque delle scarpe da trekking o da trail per maggiore sicurezza. Una buona scorta d’acqua è d’obbligo, soprattutto nella stagione estiva, perché non ci sono fonti d’acqua lungo il percorso ed è presente poca ombra.

Inoltre, è adatto ai più piccoli, un bel modo di far avvicinare i bambini alla natura tra storie di streghe e magia.

Da fine o ad inizio del percorso a Castelmezzano, il sentiero dista 800m dal centro da percorrere su asfalto.

Ultima cosa, se volete percorrere il percorso delle 7 pietre in un unica direzione, sappiate che non esistono mezzi pubblici che vi riportano indietro. Al ritorno a piedi potete optare per il noleggio del quad con Dolomiti Discovery.

Un volo tra i piccoli gioielli delle Dolomiti Lucane

Le due mete di questo percorso sono: Pietrapertosa e Castelmezzano! Entrambi facenti parte dei borghi più belli d’Italia, e Pietrapertosa, con i suoi 1088m, si conquista anche il titolo del comune più alto della Basilicata.

La particolarità di questi due borghi è che sono incastonati nelle rocce delle Piccole Dolomiti Lucane (chiamate così per la somiglianza morfologica con le più famose montagne trivenete).

Inoltre, questa zona è ricca di esperienze entusiasmanti da fare: dalle vie ferrate ai piccoli sentieri, dai trekking più disparati all’emozionante volo lungo un cavo d’acciaio sospeso tra le rocce di Castelmezzano e Pietrapertosa. Questo tuffo tra cielo e terra si chiama Volo dell’Angelo e permette di percorrere più di un km e mezzo sospesi nell’aria a 400 metri d’altezza. Qui tutte le informazioni utili.

Un ringraziamento speciale alla Pro Loco di Pietrapertosa per le loro preziose informazioni.

Articolo di
Cammini d'Italia