I 10 Castelli più belli della Valle d’Aosta

Andiamo alla scoperta del fascino senza tempo della regione più piccola d’Italia, attraverso i 10 castelli più belli della Valle d’Aosta. Da imponenti fortezze medievali a eleganti residenze storiche, esplorando la ricca storia e l’architettura di questa regione alpina. Un viaggio indimenticabile tra le maestose vette e i tesori della Valle d’Aosta ti attende!

La Valle d’Aosta potrebbe essere piccola in termini di dimensioni, ma è sicuramente il paradiso dei giganti: il Monte Bianco, il Monte Cervino, il Monte Rosa e il Gran Paradiso. Alta quota, alta classe!

E poi, parliamoci chiaro, la Valle d’Aosta è tipo un museo a cielo aperto. Hai chiese, hai roba romana e, naturalmente, hai castelli, più di 130! Sì, avete capito bene. Ora, diamo un’occhiata ai 10 castelli più belli della Valle d’Aosta che hanno il potere di farti saltare il cuore, tipo quando fai più di 2000 metri di dislivello. LOL.

Se sei pronto per un viaggio nel tempo e nello stile, questi castelli ti aspettano con braccia aperte. Quindi, pronto per un’avventura epica tra le pietre antiche? Let’s go!

Castello Savoia a Gressoney-Saint-Jean

Castello Savoia a Gressoney-Saint-Jean

Costruito per volontà della Regina Margherita di Savoia, questo castello ha una storia affascinante! Edificato tra il 1899 e il 1904, l’architetto Stramucci ha creato un gioiello in stile eclettico ai piedi del Colle della Ranzola. Il castello, con cinque torrette uniche, sfoggia un esterno in pietra grigia e affreschi firmati da Carlo Cussetti. All’interno, un giardino botanico inaugurato nel 1990 aggiunge un tocco verde al fascino storico. E non dimentichiamoci dell’antica meridiana del 1922, con una frase speciale: ‘Sit patriae aurea quaevis’ – ogni ora sia d’oro per la patria. Un luogo dove storia e natura si abbracciano!

 Forte di Bard

Castelli Valle d'Aosta
Forte di Bard

Il Forte di Bard è una gemma storica intatta dal 1242 che per forza doveva rientrare fra i 10 castelli più belli della Valle d’Aosta, è un perfetto esempio di fortezza da sbarramento. Inizialmente di proprietà dei Savoia, ha visto il passaggio dell’esercito francese nel 1704, seguito dallo smantellamento da parte di Napoleone Bonaparte. Ciò che vediamo oggi è il risultato del rifacimento voluto da Carlo Felice nel 1830, trasformandolo in una delle strutture militari più rilevanti della Valle d’Aosta.

Composto da tre corpi principali – l’Opera Ferdinando, l’Opera Vittorio e l’Opera Carlo Alberto – il Forte ospita il Museo delle Alpi nel primo piano dell’Opera Carlo Alberto. Questo museo interattivo offre un viaggio sensoriale attraverso la montagna. Nell’Opera Vittorio, le Alpi dei ragazzi offrono uno spazio ludico sull’alpinismo, con un percorso attraverso 9 sale che coprono dalla preparazione del viaggio fino alla vetta. Infine, l’Opera Ferdinando ospita un museo che esplora l’evoluzione delle tecniche difensive. Un’esperienza unica che unisce storia, cultura e divertimento!

Castello di Verrès

Castelli Valle d'Aosta
Castello di Verrès

Eretto su un picco roccioso sopra il bordo di Verrès, il castello diventò di proprietà dei signori De Verretio nel 1287. Nel 1390, Ibleto di Challant iniziò i lavori, come attestato da un’iscrizione in caratteri gotici. Dopo la morte dell’ultimo erede maschio, il castello passò ai Savoia fino al 1661, quando il duca Carlo Emanuele II trasferì gli armamenti al forte di Brand per una posizione più strategica. Gli Challant riconquistarono il castello fino alla loro estinzione nel XIX secolo. Ogni anno, il castello è il palcoscenico del Carnevale storico verreziese, che rievoca l’epopea della contessa Caterina di Challant.

Castello Gamba a Chatillon

Castello Gamba a Chatillon

Costruito nei primi anni del ‘900 da Carlo Saroldi su richiesta di Charles Maurice Gamba, il castello è di proprietà della regione dal 1982. Dopo accurati restauri, il castello accoglie oggi un percorso attraverso 13 sale, esponendo dipinti, sculture, raccolte fotografiche e altro ancora. Immerso in un parco di 50.400 metri quadrati, il castello vanta circa 150 alberi di varie specie. Un luogo incantevole che unisce storia, arte e natura.

Castello di Issogne

Castello di Issogne

Originariamente di proprietà dei vescovi di Aosta, il castello passò successivamente alla famiglia Challant. Tra il 1490 e il 1510, gli edifici furono uniti, trasformando il castello in un unico palazzo a ferro di cavallo che si affaccia su un ampio cortile. Nel Cinquecento, il declino del castello iniziò e continuò fino al 1872, quando fu venduto all’asta e acquistato dal pittore Vittorio Avondo. Sottoposto a un attento restauro, il castello è ora di proprietà della regione.

All’interno del palazzo, il cortile è circondato da edifici affrescati con ritratti degli stemmi della famiglia Challant. Nel 2018, è stato allestito un appartamento dedicato a Vittorio Avondo, uno dei migliori rappresentanti del paesaggismo piemontese. I visitatori possono seguire il percorso standard o estenderlo visitando anche l’appartamento di Avondo.

Castello Sarriod de La Tour a Saint Pierre

Castello Sarriod de La Tour a Saint Pierre


Le origini del castello rimangono oscure, con il suo impianto più antico che includeva la cappella e la torre centrale. Si presume che tra il 900 e il 1100 sia stato eretto il castello, costituito da una torre circondata da mura. Nel secolo successivo, il matrimonio tra Luigi Sarriod de La Tour e Antonia di Challant segnò l’ascesa della famiglia. Solo nel XV secolo, il castello conobbe un periodo d’oro, venendo rinnovato e trasformato da struttura difensiva a residenza signorile della famiglia dei Sarriod. È sicuramente uno dei castelli più misteriosi della Val d’Aosta.

Castello reale di Sarre

Castelli Valle d'Aosta
Castello reale di Sarre


Il castello, eretto nel 1710 da Giovanni Francesco Ferrod di Arvier in sostituzione dei resti di una casa forte, si trova sulla strada statale per il Monte Bianco, poco dopo il bivio per Cogne e si staglia sopra un bellissimo vigneto. proposito di vigneti valdostani, abbiamo parlato di viticoltura eroica proprio in questa articolo.

Nel 1869, Re Vittorio Emanuele II lo acquistò e lo ristrutturò, trasformandolo in residenza della famiglia. Durante gli ultimi anni del regno di Umberto I, si procedette con il rinnovamento dell’interno del castello, destinandolo alla villeggiatura della regina Maria Josè. Dal 1989, il castello è di proprietà della Regione Valle d’Aosta.

Castello di Saint Pierre

Castelli Valle d'Aosta
Castello di Saint Pierre

Come potevamo non inserire il Castello di Saint Pierre ne “i 10 castelli più belli della Valle d’Aosta”, situato a Tache, è una meraviglia fiabesca con quattro torrette laterali. Risalente al XII secolo, ha ospitato vari proprietari, inclusi i restauri di Pietro Filiberto Roncas nel Seicento. Dopo essere stato sede del Museo Regionale di Scienze Naturali dal 1985, è stato chiuso per restauri e riaperto nel 2022, mostrando la sua bellezza architettonica e museale rinnovata.

Castello di Ussel a Chatillon

Castello di Ussel a Chatillon

Il castello, costruito da Ebalo di Challant nel XIV secolo, è il primo esempio di castello monoblocco in Valle d’Aosta, segnando una transizione tra le forme contemporanee e rigide di Verrès. Appartenuto alle famiglie Challant e Savoia, è stato utilizzato come prigione prima di essere abbandonato. Nel 1983, il barone Marcel Bich lo acquistò e successivamente lo donò alla Regione Valle d’Aosta. La struttura presenta una pianta rettangolare con due torrette cilindriche agli angoli, originariamente connesse tra loro.

Castello di Fénis

Castello di Fénis

Il Castello di Fénis, costruito nel XIV secolo come residenza signorile, rappresenta una combinazione unica di fortezza e dimora aristocratica. Appartenuto alla famiglia Challant e successivamente ai Castellar di Saluzzo Paesana, il castello ha subito un periodo di declino prima di essere restaurato da Alfredo d’Andrade nel 1895 e donato allo Stato. La visita comprende una struttura pentagonale con torri circolari, sale d’armi, cucina nobile, cappella e balconate decorate. Un prezioso esempio di architettura medievale nel cuore della Valle d’Aosta.

Conclusione


Bene, il nostro viaggio digitale sembra concluso! Immaginatevi ora catapultati in un mondo fiabesco tra le montagne delle Alpi, dove antichi castelli si ergono maestosi, carichi di storia e mistero. Percorrendo il Cammino Balteo, potrai ammirare queste affascinanti fortezze a passo lento! Sì, i 10 castelli più belli della Valle d’Aosta! Dall’aria magica del Castello di Saint Pierre all’impressionante Forte di Bard, questi posti sono come veri e propri portali per il passato. Con le loro torri e cortili suggestivi, vi faranno sentire come protagonisti di una storia epica. Un’avventura tra architettura antica, cultura e panorami spettacolari vi aspetta. Pronti a scoprire insieme i castelli più belli di questa regione alpina?

Articolo di
Francesco Boggi
Quando posso mi ritiro tra i monti, quando non posso ne parlo qui. Co-Founder Cammini d'Italia.